Inps ex Inpdap cedolino pensione: come accedere ai servizi online

Visualizzare il cedolino pensione Inps ex Inpdap: una necessità

La questione “ Inps ex Inpdap cedolino pensione ” è molto importante perché questo documento è richiesto al pensionato in diverse situazioni (ad esempio, quando si rivolge a una banca per ottenere un finanziamento). Vediamo come ottenerlo seguendo la procedura online.

Fortunatamente è la stessa INPS a offrire la soluzione: uno dei servizi che mette a disposizione è proprio la visualizzazione del cedolino e il download del documento a esso relativo. È un servizio fruibile anche online, quindi risulta molto pratico.

Peccato che per alcuni pensionati, che di certo non sono nativi digitali, il procedimento appaia complesso. Ecco i passaggi che devono essere adottati per risolvere in tempi rapidi la questione “ Inps ex Inpdap cedolino pensione ”.

Per prima cosa occorre accedere al sito ufficiale dell’Inps. In seguito si deve andare su “servizi online”, scegliere la tipologia di servizi e nello specifico “servizi al cittadino”, entrare nella propria area riservata. Per farlo occorre possedere un regolare PIN. Per richiederlo è possibile adottare tre alternative.

Inps ex Inpdap cedolino pensione: come ottenere il PIN

La prima è tipicamente “off line” e consiste nel rivolgersi allo sportello Inps più vicino alla propria residenza. Se si sceglie questa strada, è sufficiente chiedere il Pin (sfruttando l’apposito modulo che troverete in sede) e questo vi sarà dato nell’immediato.

È possibile anche utilizzare un numero di telefono particolare, il Contact Center Inps (803164 se si chiama da fisso e 06164614 se si chiama da cellulare), e richiedere da lì il codice d’accesso. Gli operatori rispondono tutti i giorni, escluso la domenica, dalle ore 8 alle ore 20 (fa eccezione il sabato, che di pomeriggio è chiuso).

Infine, è possibile richiedere il Pin online. Questo è un procedimento semplice, occorre mandare una email, ma la risposta non è niente affatto immediata. Anche perché è necessario inoltrare le scansioni della carta d’identità (o la fotocopia, se si sceglie il fax).

Cedolino pensione Inps gestione dipendenti pubblici on line: l’alternativa mobile

La maggior parte degli accessi a internet avviene per mezzo dei dispostivi mobile, tablet e smartphone. Persino i più anziani sono più a loro agio con un cellulare di ultima generazione che con un computer. Per questo motivo, molti istituti erogano servizi via mobile.

Anche l’INPS, ormai da due anni, ha deciso di intraprendere questo percorso. Ancora non tutte le funzionalità sono integrate, ma certamente è a un buon punto. La buona notizia è che si può visualizzare e scaricare il cedolino della pensione anche via cellulare. Il procedimento è praticamente lo stesso. Ad ogni modo, è possibile anche richiedere la pensione e quindi inoltrare le relative domande via mobile.

News Prestiti per pensionati

Mutuo Inps, tassi agevolati per acquisto prima casa Mutuo Inps prima casa: condizioni e caratteristiche Cos'è e come funziona il mutuo Inps? Gli enti previdenziali, alla luce di una certa disponibilità economica (ora messa in discussione) e dei rapporti con alcune banche (concretizzatisi nella forma della convenzione), propongono forme di finanziame...
Inps gestione ex Inpdap mutui agevolati: fino €300mila Inps gestione ex Inpdap mutui: di cosa si tratta e come funzionano? I mutui Inps ex Inpdap sono piani ipotecari grazie ai quali è possibile accedere al credito per acquistare la prima casa. Inps gestione ex Inpda mutui permette anche di chiedere finanziamenti per la ristrutturazione di un immobile g...
Prestiti per pensionati: panoramica dell’offerta 2016 Prestiti per i pensionati: una situazione ambigua Il sistema creditizio è noto per la sua proverbiale prudenza. Caratteristica che è stata esacerbata dal periodo di crisi che l’economia – a più livelli – ha vissuto. L’immaginario collettivo considera intoccabili, al limite del privilegio, alcune ca...
Prestiti pensionati Inps poste: una soluzione per tutti con Quinto Bancoposta I pensionati rappresentano per banche e istituti di credito soggetti con uno scarso rischio di insolvenza in quanto percepiscono con cadenza mensile un assegno pensionistico e spesso possiedono beni immobili, requisiti che forniscono alle banche le garanzie utili a ottenere un prestito. Sempre pi...