Prestiti Inps dipendenti pubbliciPrestiti Inps dipendenti pubblici: i prodotti più convenienti

Anche quando si ha un contratto di lavoro a tempo indeterminato ci si può trovare nella necessità di richiedere un prestito. Per questo motivo è fondamentale avere le idee chiare sui prestiti Inps dipendenti pubblici.

Prestiti Inps: cosa sapere sul prestito Gestione Magistrale

I prestiti Inps dipendenti pubblici comprendono diverse formule di accesso al credito, tra le quali è possibile citare il prestito Gestione Magistrale, riservato agli iscritti ex Enam. Questo prodotto finanziario consente di richiedere una cifra massima pari a due mensilità nette di stipendio, ed è caratterizzato dall’applicazione di un tasso pari all’1,50%.

Le finalità per le quali è possibile richiederlo vanno dalla nascita all’adozione di un figlio, alle spese per l’acquisto dell’automobile, alla frequenza di corsi universitari da parte dell’iscritto o di un suo familiare stretto.

Prestiti pluriennali Inps dipendenti pubblici: tutte le informazioni

Tra i prestiti Inps dipendenti pubblici è compreso anche un prodotto che consente di far fronte a esigenze importanti di carattere personale o familiare. Stiamo parlando dei finanziamenti pluriennali, una formula di accesso al credito riservata agli iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali che consente di richiedere somme di denaro da rimborsare attraverso piani di ammortamento della durata compresa tra i 60 e i 120 mesi.

Prestiti Inps dipendenti pubblici: specifiche tecniche sui pluriennali

Per approfondire le caratteristiche dei finanziamenti pluriennali, una delle alternative più vantaggiose quando si parla di prestiti Inps dipendenti pubblici, è fondamentale ricordare che sono caratterizzati da un tasso del 3,50%, fisso per tutta la durata del ciclo di rimborso.

Da considerare è anche la presenza di spese amministrative pari allo 0,50% e del contributo fondo rischi, che varia sulla base dell’età del beneficiario del contratto di prestito all’inizio e alla fine del contratto.

Finanziamenti pluriennali Inps: cosa sapere sulle finalità

Informarsi sui prestiti Inps dipendenti pubblici e sui pluriennali in particolare significa dettagliare anche le finalità previste dal regolamento. Quali sono? I prestiti pluriennali Inps possono essere richiesti per motivazioni disparate, che vanno dalla ristrutturazione della casa fino alla necessità di pagare spese legali in caso di divorzio o separazione.

A seconda della finalità è possibile parlare di un determinato limite finanziabile.

Quali sono i documenti necessari per richiederli? Lo stato di famiglia, le fatture relative alle spese che hanno comportato la richiesta di accesso al credito, il certificato medico di buona salute per i prestiti richiesti per motivazioni non legate all’ambito sanitario.

I prestiti pluriennali Inps possono essere rinnovati? La risposta è affermativa e dipende dalla durata del piano di ammortamento. In caso di prestito quinquennale il rinnovo può essere infatti richiesto dopo due anni. Se invece il piano di rimborso dura dieci anni, il rinnovo è richiedibile dopo quattro anni dall’inizio del ciclo di vita del finanziamento.

Concludiamo ricordando che il singolo iscritto ha la possibilità di richiedere più volte l’accesso al prestito pluriennale per la medesima finalità.

News Prestiti per pensionati

Prestito vitalizio ipotecario: cos’è e come funziona Prestito vitalizio ipotecario 2016: cos’è Con l’approvazione del decreto attuativo firmato dal Ministro dello Sviluppo Economico Federica Guidi entrerà nuovamente nel vivo il progetto del prestito vitalizio ipotecario prevedendo inoltre un ampliamento di applicazione per i beneficiari. Il presti...
Prestiti con garanzia casa: tassi più bassi Prestiti con garanzia della casa Come funzionano i prestiti con garanzia casa? Riuscire ad ottenere la liquidità richiesta alle banche oggi è realmente difficile in quanto data la precarietà della situazione lavorativa di molti degli italiani sono diventate maggiori le garanzie richieste dai divers...
Calcolo rata mutuo tasso fisso: Come si calcola e conviene? La richiesta di un mutuo rappresenta un momento molto importante, dal momento che questo tipo di prestito che coinvolge tante variabili, sociali ed economiche del richiedente, è spesso di importo piuttosto elevato; difatti in casi in cui si ha necessità di una provvista economica minore si ricorre a...
Prestiti a pensionati con pensione minima: come funzionano Prestiti a pensionati con pensione sociale Categoria alquanto complicata per le banche sono proprio i pensionati che spesso hanno difficoltà di accesso al credito ma esistono dei prestiti a pensionati con pensione minima che permettono di ottenere i finanziamenti nonostante l’importo dell’assegno p...