Calcolo finanziamento auto: trova la rata giusta per te

Il calcolo finanziamento auto è un’operazione fondamentale quando si progetta l’acquisto di un veicolo, sia esso nuovo od usato. Gli istituti di credito e le società finanziarie prevedono piani di ammortamento ad hoc per questa finalità e prenderne in esame il maggior numero possibile è il miglior modo per scegliere quello più adatto alle proprie esigenze.

Finanziamento auto: i piani per l’acquisto di un’auto nuova

Iniziamo a parlare di calcolo finanziamento auto ipotizzando la scelta di richiedere 15.000€ per l’acquisto di un’auto nuova, optando per un piano di ammortamento di 72 mesi.

Tra i tanti piani disponibili sul mercato prendiamo in esame il prodotto Credito Auto di Findomestic, che prevedrebbe una rata mensile pari a 265,38€, con TAN fisso e TAEG pari rispettivamente al 6,05 e al 6,22% (non sono presenti spese iniziali).

Calcolo finanziamento auto Compass: tutti i dettagli del piano

Parlare di calcolo finanziamento auto significa prendere in considerazione anche il pacchetto di Compass. Che cosa prevede? Per capirlo facciamo un esempio concreto, ipotizzando la richiesta di 10.000€ e la scelta di un piano di ammortamento di 60 mesi.

In questo caso a carico del beneficiario ci sarebbe una rata mensile di 215,16€, con TAN fisso e TAEG pari rispettivamente al 9,90 e all’11,41%.

Calcolo del finanziamento auto: i piani per i veicoli usati

Continuiamo a parlare di calcolo finanziamento auto analizzando alcuni piani utili per l’acquisto di un veicolo usato. Anche in questo caso esistono tante alternative ed è utile approfondire alcune offerte specifiche per inquadrarne i vantaggi.

Tra i tanti pacchetti disponibili sul mercato analizziamo il prestito di Santander e per capire come funziona ipotizziamo la richiesta di 10.000€ da rimborsare in 72 mesi. In questo caso la rata mensile a carico del titolare del contratto di prestito ammonterebbe a 175,67€, con TAN fisso e TAEG pari rispettivamente al 6 e al 6,32% (spese iniziali pari a 26€).

Calcolo finanziamento auto: l’opzione di Rataweb

Concludiamo questa breve guida dedicata al calcolo finanziamento auto con un altro piano dedicato all’acquisto di un’auto usata. Tra i numerosi piani presenti sul mercato approfondiamo le caratteristiche di quello proposto da Rataweb.

Per capire come funziona il prodotto ipotizziamo la scelta di richiedere un finanziamento di 15.000€, da rimborsare in un lasso di tempo di 60 mesi. In questo caso a carico del beneficiario del contratto di prestito ci sarebbe una rata mensile di 302,17€, con TAN fisso del 6 e TAEG del 6,23%.

Le spese di apertura della pratica corrispondono a 16€, mentre quelle di gestione a 2€ all’anno. Gli oneri assicurativi sono facoltativi e prevedono una cifra di partenza pari al 3,30% dell’importo erogato in caso di piano di ammortamento superiore ai 36 mesi.

News Prestiti per pensionati

Prestiti per anziani: ecco le offerte da non perdere Richiedere un finanziamento portando come garanzia il reddito da pensione è possibile da tempo. I prestiti per anziani sono prodotti che diversi istituti di credito e società finanziarie mettono a disposizione dei titolari di un trattamento pensionistico intenzionati a richiedere quantità di denaro ...
Prestiti per pensionati con pensione sociale Prestiti per pensionati: una categoria protetta Prestiti per pensionati con pensione sociale: come funzionano? La prudenza da parte delle banche è proverbiale. Ne sanno qualche le coppie di giovani che chiedono un mutuo e non riescono a ottenerlo. In questo panorama, alcune categorie sono consid...
Prestiti pensionati Inps Unicredit: quali sono e perché sceglierli Prestiti Pensionati Inps Unicredit: come funzionano Per tutti coloro che vogliono richiedere un prestito è diventato sempre più difficile cercare di ottenerlo. Sempre più rigide sono diventate negli ultimi anni le garanzie richieste da banche e istituti di credito, requisiti oggettivi e soggettivi ...
Prestiti agevolati per insegnanti: come ottenerli Solo fino a qualche anno fa i prestiti agevolati per insegnanti venivano richiesti ed erogati dall’Enam, Ente Nazionale di Assistenza Magistrale, una soluzione finanziaria di riferimento per molti degli insegnanti. Ad oggi però l’erogazione di prestiti agevolati per insegnanti sono passati defini...